In Ötztal riparte la “nuova” stagione estiva

Print Friendly, PDF & Email

La Ötztal, vallata tirolese al confine con l’Italia, garantisce una vacanza piena di momenti emozionanti. I numeri parlano chiaro. La valle ha una lunghezza totale di 67 km e la superficie più ampia di tutta l’Austria, dove natura, sport ed eventi culturali trovano un’armonia perfetta. “I nostri ospiti apprezzano questa offerta variegata. Si passa dalle specialità sportive estreme, come la canoa o il rafting nei ruscelli di montagna, alla solitudine delle vallate laterali, alle uscite in bicicletta insieme a tutta la famiglia“ dice Oliver Schwarz, direttore Ötztal Tourismus. E questa è solo una parte di ciò che la valle offre.  Per andare incontro agli ospiti durante questo difficile periodo, chi prenota sulla piattaforma booking.oetztal.compuò disdire gratuitamente la vacanza fino a 7 giorni prima della partenza. Anche una caparra non è richiesta. Il portale di prenotazioni di Ötztal Tourismus annovera oltre 1.000 esercizi ricettivi di tutte le categorie.  
La Ötztal Card permette di usufruire di tantissimi servizi, così la vacanza è accessibile per tutti. I possessori della tessera potranno accedere agli impianti di risalita, trasporti pubblici, ingressi alle strutture sportive e di svago, nonché ai musei e tanto altro. Fino al 26 giugno tale card viene concessa a metà prezzo.  
Agli amanti delle alte vie si segnala l‘Ötztal Trek, che prevede 12 tappe in quota, alle famiglie invece segnaliamo i sentieri nel fondovalle e lungo i torrenti di montagna. I mezzi di risalita o gli autobus  portano gli ospiti in quota, così risparmiano gran parte delle fatiche. Ai più sportivi si segnalano i percorsi Bike & Hike, un misto tra camminata e pedalata. Lungo i crinali sono disseminate 57 malghe alpine, che attendono grandi e piccini per un pranzo o una merenda a base di prodotti locali. E per i bambini è a disposizione la mascotte WIDI, che vive in quota e si sposta da una malga all’altra. Lassù, a Hochoetz c’è anche il  WIDIVERSUM, un mondo alpino con giochi interattivi e animazione dedicati ai più piccoli. Sempre per famiglie si segnala il percorso delle malghe alpine sopra l’abitato Sölden, che si snoda attraverso i rifugi di alta montagna e che coinvolge in modo attivo i visitatori con giochi e quiz legati alla natura.    
E proprio  a Sölden è nata la  BIKE REPUBLIC, con i suoi percorsi immersi nella natura. Tra le novità di questa estate il percorso Fernar Trail, che si diparte dal ghiacciaio Tiefenbach a quota 2.800 m  e il percorso Troaln Line nell’area bike del Giggijoch. Per i ciclisti più tranquilli si segnala la ciclabile che si snoda attraverso tutta la valle, sempre fuori dalle strade trafficate.  
Azione in acqua, lungo le pareti di roccia e in montagna All’entrata dell‘Ötztal si trova AREA 47, il centro outdoor più esteso d’Austria, che propone blobbing, scivoli giganti, parco di arrampicata che raggiunge i 27 m di salita e un impianto di wakeboard. Il livello di adrenalina qua è sempre assicurato alto. Da provare anche una sessione di rafting sul torrente Ötztaler Ache. Gli amanti del climbing hanno a disposizione 20 aree con 750 percorsi di diversi livelli. La montagna del Gaislachkogl sopra l’abitato di Soelden è invece il paradiso per gli amanti di James Bond. Quassù a quota 3.048 m riapre l’installazione museale 007 ELEMENTS, dedicata all’agente segreto più famoso al mondo e che farà immergere il visitatore nel suo mondo.  Il ristorante gourmet ICE Q, che si trova a pochi metri, è stata la location di “Spectre”. E dopo tanta azione non ci rimane altro che tuffarci nelle acqua termali di AQUA DOME – Tirol Therme a Längenfeld, considerate le terme più moderne d’Austria.  

Nel villaggio di Ötzi presso Umhausen è rappresentata la vita dell’uomo che arrivò dal ghiaccio e che visse nel periodo della pietra. Coloro che vogliono conoscere la cultura e la storia di questa valle possono accedere ai musei di Längenfeld e Oetz. Il mondo della natura alpina viene invece raccontato nell’esposizione permanente presso la casa del parco di Längenfeld. Agli appassionati delle moto segnaliamo il museo Top Mountain Motorcycle a  Hochgurgl ai piedi del Passo Rombo, che collega il Tirolo all’Italia.  Qui i fratelli Alban e Attila Scheiber hanno realizzato il loro sogno, creando il museo di moto più alto d’Europa. La collezione è notevole.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *