La Primavera a Merano

Print Friendly, PDF & Email

La primavera, la stagione del risveglio. Merano da anni investe in progetti, risorse, iniziative ed eventi per permettere a tutti un gradevole soggiorno tra i primi di aprile e i primi di giugno.

Merano è conosciuta come “città giardino” per la sua vicinanza alla natura, per le tantissime passeggiate adornate di fiori e per avere uno degli orti botanici più belli d’Europa: i Giardini di Sissi, presso Castel Trauttmansdorff.

Grazie al suo clima temperato crescono, inoltre, spontaneamente piante mediterranee e tropicali, poco sotto le abetaie dei boschi sovrastanti. Tutte le iniziative in programma rientrano in un progetto che si chiama Primavera a Merano che è il “titolo ombrello” che racchiude una serie di appuntamenti organizzati nell’ottica della sensibilità ecologica e ambientale, del benessere psicofisico, della genuinità della tradizione, della bellezza naturale, ma soprattutto della valorizzazione creativa delle aree verdi e della vocazione floreale della città.

Merano Flower Festival: Mostra mercato di piante da giardino rare e inusuali con espositori tra i più qualificati in Italia e, alcuni, dall’estero e un vasto programma di contorno: laboratori per bambini e adulti, divano verde con talk di esperti, musica dal vivo, stand gastronomici e tanto altro ancora. Inoltre, Il Flower Festival coinvolge anche altri paesi vicini con iniziative speciali, come Naturno, Scena e Lagundo.

Un altro appuntamento di forte richiamo è il Mercato Meranese, che dal 28 marzo fino al mese di ottobre, sarà presente ogni sabato mattina lungo corso Libertà, vicino a piazza della Rena. Il Mercato offre la possibilità di acquistare prodotti agroalimentari freschi e genuini, provenienti dai masi altoatesini, sostenendone territorialità e autenticità.

La 10ª edizione di Yoga Meeting Merano, si svolgerà, invece, dal 17 al 19 aprile, quando importanti maestri internazionali condurranno seminari e incontri presso la meravigliosa cornice dell’edificio liberty “Kurhaus” e in altri luoghi all’aperto. In questi tre giorni si susseguiranno lezioni gratuite, conferenze, concerti, mostre per tutti, principianti, appassionati e praticanti delle discipline orientali e di tecniche per la ricerca del benessere.

Il 1 aprile apriranno le porte anche i Giardini di Castel Trauttmansdorff, dove oltre 80 ambienti botanici rappresentativi di tutto il pianeta si esibiscono in tutta la loro bellezza in un anfiteatro naturale di 12 ettari. Al centro di questo enorme parco troneggia il Castello, da cui i Giardini prendono il nome, che due volte alla fine del 1800 è stato dimora dell’imperatrice Sissi, Elisabetta d’Austria.

Inoltre, si ricordano le altre numerose iniziative dell’Azienda di Soggiorno di Merano che esprimono la liaison fra contesto urbano e natura, sinonimo di qualità della vita.

Parliamo delle “sculture floreali” delle famose Giardinerie di Merano, di “Primavera nell’aria” – istallazione floreale sotto i Portici, delle amache e delle sdraio che invitano al pieno relax nel bel mezzo del centro cittadino.

Infine, una bella iniziativa, il progetto “Adotta una carriola fiorita per abbellire la tua città”.
Per decorare il centro di Merano per i due mesi centrali della primavera con fiori stagionali che rendano l‘atmosfera magica e affascinante, l‘azienda di Soggiorno metterà a disposizione, offrendole in affitto, delle carriole allestite con fiori colorati. Chiunque potrà “adottare” una carriola per abbellire la zona davanti al proprio negozio, bar, ristorante, prendendosi cura dei fiori per la durata dell’iniziativa. Anche in questo modo Merano contribuisce ad alimentare la sua fama di città giardino che festeggia la primavera in uno stile unico e inconfondibile.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *