La rete di Qatar Airways si espande a più di 90 destinazioni per oltre 650 voli settimanali

Print Friendly, PDF & Email

Qatar Airways continua a guidare il settore, offrendo opzioni di viaggio più flessibili verso più destinazioni a livello globale rispetto a qualsiasi altra compagnia aerea. Il network della compagnia, che non è mai sceso sotto le 30 destinazioni dall’inizio della pandemia, grazie alla ripresa dei servizi per Amman, Entebbe, Hanoi, Seychelles, Windhoek e Yerevan e al lancio di nuovi voli per Accra sarà più che triplicato entro metà ottobre. L’impegno di Qatar Airways nel fornire quante più connessioni ha visto anche il lancio di diverse nuove destinazioni dall’inizio dell’emergenza, tra cui Accra, Brisbane e Cebu.

La varietà di aerei a basso consumo di carburante e la gestione strategica della rete hanno consentito alla compagnia di riprendere rapidamente i voli ed espandere i servizi, in linea con la domanda dei passeggeri. Per le seguenti destinazioni sono previsti la ripresa dei voli o l’aumento delle frequenze: Amman; Clark; Copenhagen; Dacca; Entebbe; Hanoi; Madrid; Manchester; Manila; Seychelles; Stoccolma; Windhoek; Yerevan.

L’Amministratore Delegato del Gruppo Qatar Airways, Sua Eccellenza Akbar Al Baker, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di essere la principale compagnia aerea in grado di metter in connessione i passeggeri con una rete globale, facendoli viaggiare in modo sicuro e sostenibile in tutto il mondo. Avere una delle flotte più giovani e più efficienti in termini di consumo di carburante è un vantaggio e ci permette di rispondere rapidamente alla domanda dei passeggeri. In una fase di rispristino della nostra rete, l’attenzione non si concentra solo sul riavvio delle connessioni, ma anche sull’operare il maggior numero di frequenze possibile, per fornire ai nostri passeggeri la massima flessibilità di pianificazione.

Continuando a volare durante la pandemia, quando altri si sono fermati, siamo riusciti a guadagnarci la fiducia dei passeggeri e di confermarci come compagnia su cui possono contare. Abbiamo portato a casa più passeggeri internazionali di qualsiasi altro vettore durante questa pandemia e, dal momento che le restrizioni all’ingresso stanno diventando più lievi, rimaniamo concentrati sulla nostra missione fondamentale di trasportare i passeggeri in tutto il mondo, in modo sicuro e affidabile. Ci sono ancora milioni di persone che non sono riuscite a ricongiungersi con i loro amici e le loro famiglie ed è confortante sapere che la nostra rete in crescita offrirà loro l’opportunità di tornare a casa o di fare un viaggio per vedere i propri cari”.

Secondo gli ultimi dati IATA, Qatar Airways è risultato il più grande vettore internazionale tra aprile e giugno, adempiendo alla sua missione di portare le persone a casa. Ciò ha consentito di accumulare un’esperienza impareggiabile nel trasporto dei passeggeri, in modo sicuro e affidabile, e ha messo la compagnia in una condizione unica per ricostruire efficacemente la propria rete. Il vettore ha rigorosamente implementato le più avanzate misure di sicurezza e igiene a bordo dei suoi aerei e all’aeroporto internazionale di Hamad.

Le misure di sicurezza a bordo di Qatar Airways per i passeggeri e il personale di cabina comprendono la fornitura di dispositivi di protezione individuale per il personale di bordo e di un kit di protezione gratuito e di visiere monouso per i passeggeri. I passeggeri della Business Class su aeromobili equipaggiati con Qsuite possono godere del massimo livello di privacy che questa premiata poltrona di business sa offrire, comprese le pareti divisorie scorrevoli per la privacy e la possibilità di utilizzare l’indicatore “Non disturbare”. Qsuite è disponibile sui voli verso più di 30 destinazioni, tra cui Londra, Parigi e Francoforte. Per i dettagli completi di tutte le misure che sono state implementate a bordo e all’aeroporto di Hamad International, si prega di visitare qatarairways.com/safety.

Le operazioni di Qatar Airways non dipendono da alcun tipo specifico di aeromobile. La varietà della flotta, costituita da aerei moderni e a basso consumo di carburante, ha permesso alla compagnia di continuare a volare offrendo la giusta capacità in ogni mercato. A causa dell’impatto di COVID-19 sulla domanda di viaggi, Qatar Airways ha deciso di lasciare a terra la sua flotta di Airbus A380 in quanto non risulta giustificabile, sia dal punto di vista commerciale sia ambientale, operare con un aeromobile così grande nel mercato attuale. La flotta, composta da 49 Airbus A350 e 30 Boeing 787, è la scelta ideale per le rotte a lungo raggio strategicamente più importanti verso l’Africa, le Americhe, l’Europa e le regioni dell’Asia-Pacifico.

Per offrire ai passeggeri maggiore scelta e tranquillità in fase di pianificazione di viaggio Qatar Airways ha inoltre modificato la propria policy di prenotazione Travel with Confidence valida sulle prenotazioni entro il 30 settembre. La compagnia consentirà ai passeggeri un numero illimitato di cambi di data, e di modificare la loro destinazione tutte le volte che ne avranno bisogno, a patto che si trovi entro 5.000 miglia da quella originale. Qatar Airways non applicherà alcuna differenza di prezzo per i viaggi prima del 31 dicembre 2020, dopo di che si applicheranno le regole tariffarie. Tutti i biglietti prenotati entro il 30 settembre per viaggi fino al 31 dicembre 2020 saranno validi per due anni dalla data di emissione.

La sede e l’hub di Qatar Airways, l’aeroporto internazionale di Hamad, ha implementato rigorose procedure di pulizia e ha applicato misure di distanziamento sociale in tutti i suoi terminal. I punti di contatto con i passeggeri vengono igienizzati ogni 10-15 minuti e i cancelli d’imbarco e i banchi dei gate degli autobus vengono puliti dopo ogni volo. Inoltre, i disinfettanti per le mani sono forniti presso i punti di controllo dell’immigrazione e di sicurezza. HIA è stato recentemente classificato “Terzo miglior aeroporto del mondo”, tra i 550 aeroporti di tutto il mondo, dagli SKYTRAX World Airport Awards 2020. HIA è stato anche votato “Miglior aeroporto del Medio Oriente” per il sesto anno consecutivo e “Miglior servizio al personale in Medio Oriente” per il quinto anno consecutivo.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *